Approfondimenti

NICHIREN, SCRITTORE INTERESSANTE

NICHIREN, SCRITTORE INTERESSANTE

Il Daishonin afferma che «il Budda salva le persone attraverso la parola scritta» (D. Ikeda ne Il mondo del Gosho).

Nichiren scrive, scrive molto, scrive bene. Nell’intento della sua comunicazione in funzione di chi legge, nei suoi scritti cura con attenzione i tre aspetti di Forma, Contenuto ed Essenza.

Voglio soffermarmi sulla Forma, che riesce a rendere uno scritto attraente, descrittivo, evocativo, piacevole da leggere, invece che pesante e stancante.

Leggere i Gosho lentamente, gustando l’intreccio delle parole ancor prima che il significato dei contenuti.

Scrivere bene è un’arte che sa catturare il lettore nell’opera creativa, ciascuno con la propria sensibilità.

Ad esempio il passo che descrive la partenza da Gaya di Shakyamuni evoca in me una scena da film Western:

«…il re pose anche cinquecento soldati di guardia a ciascuna delle quattro porte. Ma alla fine, all’età di diciannove anni, alla mezzanotte dell’ottavo giorno del secondo mese, il principe chiamò il suo servitore Chandaka, gli ordinò di sellare il suo cavallo Kantaka e si allontanò dalla città di Gaya».

Related Articles

info@lastanzadelleorchidee.it

© 2022 LA STANZA DELLE ORCHIDEE.
All Rights Reserved

Design By EleBweb.it

Image